Germania: approvato salario minimo di 8,5 euro all’ora

angelamerkelL’intera Europa sta vivendo una situazione critica sotto il punto di vista economico. Le piccole-medie imprese sono costrette a chiudere o trasferirsi e la disoccupazione aumenta.

Per far fronte a questa emergenza in Germania, Angela Merkel ha approvato il disegno di legge riguardante il salario minimo garantito. Fissato a 8,5 euro all’ora, vale per i lavoratori 18enni e i praticanti, ma non per i primi sei mesi di reimpiego dei disoccupati “di lungo corso”, ossia coloro che non hanno lavoro da più di un anno.

La nuova norma entrerà in vigore il 1 gennaio 2015, nonostante le critiche di politici e economisti tedeschi, secondo cui essa potrà provocare la perdita di centinaia di migliaia di posti di lavoro.